O O O O O O O (IT)

© Carola Ducoli

 

 

Concept - Direzione - Coreografia / Concept - Direction - Choreography
Giulio D'Anna

Co-Creazione - Performance / Co-Creation - Performance
Mattia Agatiello, Chiara Ameglio, Cesare Benedetti, Noemi Bresciani, Pieradolfo Ciulli, Maura Di Vietri, Francesca Penzo

Responsabile musicale / Musical director

Marcello Zempt

Assistente direzione e produzione / Production and direction assistant
Agnese Rosati

Esecuzione musicale / Musical performance

Gerardo Agatiello, Gabriele Bonometti

Luci / Light design

Grace Morales Suso

Direzione tecnica / Technical direction
Giulia Pastore

 

produzione / production

Fattoria VittadiniVersilia Danza

sostegno / support

MIBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana/Sistema Regionale dello Spettacolo, Danzarte - Brescia e DanceB - Milano

si ringrazia / thanks to

Ariella Vidach - AiEP

Giulio D’Anna presenta O O O O O O O (IT), versione italiana dell’omonimo progetto vincitore dell’azione Anticorpi XL CollaborAction. Il coreografo trae ispirazione dal “Museo delle relazioni interrotte” di Zagabria per orbitare attorno al tema delle relazioni fallite e delle sue rovine. Dopo la creazione di O O O O O O O O con otto performers internazionali, Giulio D’Anna trasforma il suo lavoro in un format nazionale creando un museo di teatro danza con interpreti italiani. Il nuovo lavoro nasce, infatti, in collaborazione con la compagnia Fattoria Vittadini.

 

Il materiale presentato è generato dal Curriculum Vitae dei performers e da dati statistici italiani. Agli interpreti è chiesto di articolare verbalmente e fisicamente memorie ed esperienze d’intimità ferita. Il desiderio di condividere ricordi personali sfidando il senso comune di ciò che è considerato socialmente adeguato anima la creazione di una serie di documenti viventi che rendono giustizia a emozioni che non possono essere affidate alle parole. I performers abbracciano l’idea di esporre i propri sentimenti e memorie come in un atto rituale, una cerimonia catartica.

 

O O O O O O O (IT) è uno specchio dello stato sentimentale dei giovani adulti. Una sorta di musical postmoderno che si propone di offrire un momento di autoidentificazione e riflessione.

 

-

 

O O O O O O O O (IT) is the italian version of O O O O O O O O. The project is inspired by The Museum of broken relationship in Zagabria and, as it is for the museum, is about the failed relationship ad their ruins. After the creation of O O O O O O O O with 8 international performers, Giulio D’Anna transform the show in a “national format” building up a “museum” with Italian dancers.

 

The material tat take life in the show is generated on the Curriculum Vitae written by performers and on statistical data. A lot of events and personals information were investigated in the show. Giulio D’Anna asked the dancers to articulate memories and experiences of damaged intimacy both verbally and physically.

 

The wish to share personal memories, challenging the common sense of comfort zone and socially accepted, created a lot of physical action that can not tell in words. Performers expose their personal emotion like a ritual, a cathartic ceremony.O O O O O O O O (IT) is the mirror of the feelings of young Italian adults.

A kind of post.modern musical in wich is possible to find a moment of autoidentification and consideration.

 

1/1

con il sostegno di

  • facebook-square
  • Black Icon Instagram
  • vimeo-square

© 2011-2019 by MATTIA AGATIELLO / FATTORIA VITTADINI

All rights reserved